Back to the past… Boston!

Eh già… è da un po’ che non aggiorno il mio blog.

Ma prometto che da ora cercherò di riprendere con la solita cadenza. Altrimenti mi perdo troppe cose!

Poco prima del mio rientro in Italia ho concluso il mio tour delle città più importanti della East Coast. Ultima tappa Boston.

Visto che questo è una specie di recupero farò solo un breve riassunto del mio soggiorno a Boston, anche perché in realtà non è stato proprio un tour turistico… In realtà la missione principale era avere accesso ad una delle biblioteche di Harvard, nella vicina Cambridge e visionare un manoscritto (su cui sorvolo, tanto non interessa a molti).

Quindi, dopo un viaggio in notturna lungo tutta la parte nord della East Coast, sono arrivata a Boston, fresca come una rosa 🙂 alle 8 di mattina di un freddissimo martedì di inizio dicembre. Dopo essermi sistemata nel B&B mi sono fiondata nel campus di Harvard, per richiedere i permessi per accedere alla biblioteca.

Beh, camminare nel campus di Harvard fa un certo effetto… e come previsto gli studenti lì sono un po’ con la puzza sotto il naso. Però il posto è davvero bello. Diciamo che la cittadina di Cambridge più o meno è fatta dal campus di Harvard e da quello del MIT. Tutto ruota intorno a questi due giganti dell’istruzione universitaria americana.

Il secondo giorno invece, dopo aver preso confidenza con il luogo e aver iniziato il lavoro sul manoscritto, mi sono ritagliata mezza giornata per girare il centro di Boston. Non ho mai sentito così freddo nemmo a Trepalle :-D, ma devo dire che il centro di Boston è uno dei posti più belli che ho visto finora. Una città a misura d’uomo, dove si respira la storia degli Stati Uniti, ma dove presente e passato si intrecciano continuamente.

Questo è uno degli edifici simbolo di Boston, la Old State House, sede del governo coloniale dal 1713 al 1776. Da qui nel 1776 fu letta da dichiarazione d’indipendenza americana, pochi anni dopo il Boston Tea Party, vero primo atto di ribellione delle colonie americane. Come potete vedere (a differenza di quanto succede a Philadelphia) qui la città vecchia e il nuovo centro finanziario e commerciale si fondono, e quindi i vecchi edifici sono incastonati in mezzo ai grattacieli. Un po’ come dei gioielli.

E Boston è davvero ricca di luoghi caratteristici e scorci inusuali per una città americana. Vi posto solo una breve carellata di foto, giusto per farvi capire un po’ l’atmosfera della città.

Insomma, spero che questo basti per farvi venire voglia di visitare Boston! Alla prossima 🙂

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Viaggi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...