Lezioni di americano

Dopo gli ultimi post molto impegnati (che hanno causato anche accese discussioni su FB) torno ad uno stile che più si confà anche al fine settimana…. 🙂

Soprattutto per gli amici che hanno intenzione di venire prossimamente negli States (messaggio sublinare: se qualcuno vuole venirmi a trovare è sempre ben accetto!) ecco alcuni consigli unici per capire e farsi capire dagli indigeni.

1. Attenzione a come chiedere SCUSA. Se volete fermare qualcuno per strada per chiedere indicazioni NON dovete dire SORRY! (Vi assicuro che il tutto è stato testato… e nessuno si gira nemmeno a guardarvi). In quel caso dovete dire EXCUSE ME, mentre SORRY funziona se avete fatto qualcosa e volete dire “scusi, mi dispiace”.

2. Attenzione al finale delle parole. Non dite I’M BORING ma I’M BORED. (anche questo è esperienza diretta di inglese maccheronico testato in mensa 🙂 ) A meno che non vogliate suscitare l’ilarità dei vostri interlocutori e soprattutto la loro commiserazione (“no, non sei noioso, anzi… sei simpaticissimo!!”). Per i maschietti questo potrebbe anche funzionare, noi donne ci facciamo impietosire facilmente 🙂

3. Ecco invece alcune espressioni che è utile conoscere perché sono molto in voga negli US. Se volete essere COOL dovete infilare queste parole almeno in un paio di frasi. La prima è il verbo “to figure out” (tipo I cannot figure it out, o let’s figure it out) che vuol dire trovare, immaginare e si usa per dire “trovare una soluzione” o anche “arrangiare” qualcosa. Altra cosa che si dice spessissimo è “Here we are” = Eccoci! anche nelle varie declinazioni (I, you…). Anche come intercalare va benissimo.

4. Qui invece arriviamo ad un argomento un po’ più difficile e cioé le differenze tra inglese britannico e inglese americano. Questi due esempi vengono dall’esperienza di una collega che ha deciso di condividerli a vantaggi di tutti i non americani. Se volete dire a tutti “vado in bagno”, per esempio per bere un po’ d’acqua, non usate la parola TOILET. Per gli americani Toilet è il cesso, solo la tazza. Quindi da lì non si beve. Altro consiglio: se volete cancellare qualcosa in America non chiedere una gomma chiamandola RUBBER. Qui rubber è il preservativo. La gomma qui si chiama ERASER. Chiaro? 🙂

5. Appena arrivati sicuramente vi capiterà di pensare che alcune parole che usiamo in italiano ma che non sono proprio italiane vengano usate anche in inglese. E’ il caso della parola PHON (asciugacapelli) ma se dite PHON qui capiscono PHONE = telefono. Quindi state attenti: altrimenti vi tocca asciugarvi i capelli con il cellulare 🙂

Take care. And have fun during the weekend 🙂 Bye

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in USA/Italia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...